Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Grafic Scribbles

Tranci di salmone con salsa all’aneto


scan0013
Ingredienti per 4 persone
4 tranci di salmone
2 cucchiai di olio di oliva




per la salsa all’aneto:
300 ml di panna
60 ml di vino bianco
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
2cucchiaini di succo di limone
3 scalogni
1 cucchiaio di aneto


Far cuocere i tranci di salmone sulla griglia preriscaldata del barbecue spennellandoli di tanto in tanto con l’olio di oliva.
A cottura servire subito in tavola con la crema all’aneto.
Preparazione della salsa all’aneto:
In una capiente casseruola mettere la panna da cucina, il vino e il concentrato di pomodoro.
Mescolare bene e portare ad ebollizione.
Aggiungere gli scalogni tagliati a fette, il succo di limone e l’aneto.
Amalgamare bene e proseguire la cottura finchè la salsa non sarà leggermente inspessita

Tranci di merluzzo al limone

scan0013 - Copia
Ingredienti per 6 persone
1 cucchiaio di scorza di limone
100 ml di succo di limone
2 spicchi d’aglio
2 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiai di vino bianco
1 cucchiaio di zucchero
6 tranci di merluzzo da 150gr l’uno
pepe in grani



Mettere in un contenitore capiente il succo e la scorza di limone tritata, il pepe, l’aglio tritato, l’olio, il vino e lo zucchero.
Mescolare bene in modo da ottenere un composto omogeneo.
Far macerare il pesce nel composto sopra.
Porlo poi sulla griglia del barbecue e farlo cuocere per alcuni minuti girandolo e spennellandolo di tanto in tanto con il composto al limone.
Quando i tranci di merluzzo saranno inteneriti spolverizzare col pepe in grani.

Servire in tavola accompagnandoli con un insalata di verdure miste.







Profiteroles alla panna con glassa al cioccolato e granella di nocciole



    Ingredienti per la crema e crema al cioccolato:

      2 l latte
     470 g zucchero
     100 g amido  
     100 g cacao   
     300 g cioccolato fondente
     70 g granella di nocciole
     45 g burro
     25 g glucosio.

Per la Pasta Bignè:

1 cucchiaino zucchero
200 ml acqua
100 g burro,
4 uova
130 g farina
1 pizzico sale.

Per il ripieno:

500 g panna fresca (da montare).

Mettere a cuocere il latte con lo zucchero, l’amido e il cacao. 
Appena la crema è pronta aggiungere il cioccolato fondente, il cacao e il glucosio. 
Lasciare riposare.
Intanto preparare i bignè versando in una pentola l’acqua con il burro, lo zucchero e il sale. 
Appena l’acqua inizia a bollire, togliere dal fuoco, mescolando velocemente, e aggiungere la farina. 
Rimettere sul fuoco a fiamma bassa fino a creare una palla d’impasto che si staccherà da sola. 
Intanto sbattere le uova, mettere l’impasto in planetaria e aggiungere a filo le uova. 
A questo punto mettere l’impasto in sac à poche e creare delle palline. 
Infornare per 30 minuti a 220°.
Infine riempire i bignè di panna montata e versarvi sopra la crema al cioccolato e la granella di nocciole.

                                                 

Filetto di salmone con burro al limone

Ingredienti per 6 persone:

6 filetti di salmone da 100 gr. l'uno
100 ml di succo di limone
100 gr di burro fuso
1 cucchiaio di mandorle in scaglie
sale e pepe

Eliminare dai filetti la pelle, dimezzarli e porli su una griglia preriscaldata del barbecue.
Riunire in un contenitore capiente il burro, il sale, il pepe e il succo di limone.
Mescolare bene con una frusta in modo da ottenere un composto omogeneo.
Quando il salmone si sarà intenerito servirlo in tavola col burro al limone.
Spolverizzarlo con le mandorle in scaglie.

Vedere anche questa variante con nocciole:
http://pestogenovese.blogspot.it/2014/09/filetti-di-salmone-in-crosta-di.html

Filetti di salmone in crosta di nocciole e bis di burro aromatizzato/

 fonte:www.galbani.it

Ingredienti per 2 persone:

Per il burro aromatizzato al salmone e pepe rosa:

200 g di burro
50 g di salmone affumicato
pepe rosa tritato
qualche goccia di succo di limone

Per il burro aromatizzato alle nocciole:


200 g di burro in vaschetta Santa Lucia
50 g di nocciole
sale

Per il trancio di salmone:


1 filetto (preferibilmente dalla parte della coda) di salmone alto circa 3 cm
1 rametto di aneto fresco
50 g di nocciole
2 fette di pane di camp

Burro al salmone:
Portare il burro a temperatura ambiente, 
Ridurre il salmone in purea e mischiarlo al burro; aggiungere il pepe rosa pestato. 
Mettere il composto in una sac à poche e lasciarlo riposare in frigorifero almeno per un’ora. 
Burro alle nocciole:
Portare il burro a temperatura ambiente.
In un mixer ridurre le nocciole in polvere e incorporarle al burro, 
Aggiungere un pizzico di sale. 
Mettere il composto in una sac à poche e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora. 

Preriscaldare una padella antiaderente. 
Panare il salmone dalla parte della polpa con il trito di nocciole e tostarlo velocemente in padella senza aggiungere altri grassi. 
Girare il salmone e tostarlo dal lato della pelle. 
Servire il salmone aromatizzandolo con dell’aneto fresco, un pizzico di sale e accompagnadolo con dei crostini di pane tostato con sopra i due burri aromatizzati.

Code di aragosta con salsa al curry

















Ingredienti per 4 persone:

4 code di aragoste precotte e sgusciate

per la salsa al curry:

300 ml di panna da cucina
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di curry in polvere
2 cucchiaini di succo di limone
2 cucchiaini di prezzemolo tritato

Riunire in una casseruola capiente a bordi alti la panna da cucina, il vino bianco e il curry.
Mescolare bene e cuocere 5 minuti.
Aggiungere il succo di limone e il prezzemolo.
Amalgamare e proseguire la cottura per qualche minuto o finchè la salsa si sarà leggermente inspessita.
Porre le code di aragosta su un asse di legno, tagliarle a fette non troppo sottili.
Porle su una griglia preriscaldata del barbecue.
Quando le code di aragosta si saranno intenerite servirle subito in tavola con la salsa al curry o servire la salsa in una ciotola separata.

Polipetti gustosi con salsa di soia

Ingredienti per 4 persone:

1kg di polipetti
120 ml di vino rosso
2 cucchiai di aceto balsamico
4 cucchiai di salsa di soia
1 spicchio di aglio tritato

















Lavare sotto l'acqua corrente i polipetti e poi asciugarli con carta assorbente.
Con un coltello aprire le teste e svuotarle.
Prendere i polipetti tra le mani e spingere con l'indice per sollevare la vescichetta che si taglierà via con il coltello.
Porli in un contenitore capiente a bordi alti.
Aggiungere il vino, l'aceto, la salsa di soia e l'aglio tritato.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno, dopodichè coprire il contenitore con un foglio di pellicola trasparente e porle in frigo per qualche ora.
Scolare quindi i polipetti dalla marinata e cuocerli sulla placca del barbecue preriscaldata irrorandoli di tanto in tanto con la marinata stessa.
A cottura avvenuta servire immediatamente accompagnandoli con patatine fritte.

Buridda di seppie


Sotto il nome di Buridda o Buridda di pesce sono compresi diversi piatti a base di pesce, tipici della cucina ligure, dalla ricetta variabile a seconda delle zone e del periodo storico. È un piatto considerato facente parte delle zuppe di pesce. Il nome è simile sia a quello che designa una zuppa di pesce provenzale (bourride), sia una preparazione sarda per condire i pesci lessati come palombo e gattuccio (detta burrida), ma il tipo di preparazione è differente.
Nota in genovese anche come pesce in tocchetto.
La buridda di seppie, predilige l’uso di patate e carciofi in inverno e di patate e piselli nelle altre stagioni.
Nella provincia di Savona in passato era riportata dai ricettari la sostituzione di funghi, cipolle e carote con bietole, olive ed acciughe, differenziando quindi la buridda di stoccafisso savonese da quella genovese.
In alcune versioni della ricetta viene aggiunta una piccola quantità di acciughe da far soffriggere insieme agli aromi (aglio, cipolla, prezzemolo, carota, ecc...).
A seconda delle varianti e degli ingredienti impiegati il tempo di preparazione può andare dall'ora alle due ore abbondanti.
Simile alla buridda di stoccafisso è lo stoccafisso in umido alla genovese, che prevede la presenza di olive e patate.




















Ingredienti per 4 persone:

1kg di seppie
2-3 patate
300 gr. piselli surgelati
1 cipolla bianca tritata
2 spicchi d'aglio tritati
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 manciata di capperi desalati
2 acciughe salate
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 dl di olio EVO Ligure
sale e pepe q.b.
20 gr. funghi secchi (Facoltativo)
pinoli (facoltativi)

Pulire le seppie, togliere loro la pelle, lavarle, scolarle, batterle col batticarne ( non sfibrare troppo) e tagliarle a listarelle.
Lavare il prezzemolo e fare un trito con questi due ingredienti, tenendo da parte la metà del prezzemolo tritato.
Pulire le acciughe sotto sale, levare loro la lisca, lavarle, metterle a bagno in acqua fredda per 1/4 d’ora e poi tritarle e metterle da parte in una ciotolina.
Pelare le patate, lavarle e farle a dadini.
Fare imbiondire leggermente il trito di prezzemolo ed aglio con l’olio in un tegame di terracotta (possibilmente, in quanto la cottura risulta migliore ed omogenea) a fuoco basso.
Poi aggiungere le seppie e farle rosolare e insaporire, girando con un cucchiaio di legno.
Bagnare col vino bianco, lasciare evaporare e poi incorporare anche l’ estratto di pomodoro diluito precedentemente in un po’ di acqua calda.
Salare e cuocere per 20 minuti a fuoco basso col coperchio, mescolando di tanto in tanto.
Poi aggiungere le  patate a pezzi e, quando queste saranno a metà cottura, aggiungere i piselli.
Finire di cuocere ( in tutto circa 40 minuti) e, una volta spento il fuoco, inserire l’acciuga tritata e il prezzemolo rimanente.
Mescolare bene e servire con  l’accompagnamento di pane abbrustolito strofinato con aglio.
Se durante la cottura la buridda si rapprende troppo, aggiungere acqua calda, in quanto in questo piatto ci deve essere presenza di sugo.
N.B: Solitamente le acciughe vengono aggiunte al trito di prezzemolo ed aglio nella ricetta  classica.

Pollo in salsa chili

Ingredienti per 6 persone:

12 cosce di pollo disossate e tagliate a fette
4 spicchi di aglio tritati
60 ml di aceto di vino bianco
2 cucchiai di rum

Per la salsa chili:

2 peperoncini rossi tritati
2 cucchiai di zenzero tritato
60 cl di succo di limone
60 ml di salsa di soia
60 ml di acqua
2 cucchiai di aceto di vino bianco
2 cucchiai di zucchero











Riunire in un contenitore capiente le cosce di pollo, l'aceto e l'aglio tritato.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno, poi coprire il contenitore con un foglio di carta trasparente e lasciare riposare la carne per qualche ora.
Scolare poi la carne dalla marinata e farla cuocere sulla griglia del barbeque.
A metà cottura irrorare con il rum.
Una volta cotta servire con la salsa chili.

preparazione salsa chili:

Riunire tutti gli ingredienti in una casserula capiente.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno.
Cuocere finchè la salsa si sarà leggermente inspessita.

Pollo saporito all'aglio




Ingredienti per 12 persone:



1 pollo da circa 2kg
1 cucchiaio di pepe in grani
1 testa di aglio
1 mazzetto di origano fresco
olio EVO
sale e pepe
















Preriscaldare la piastra del barbeque.
Su un tagliere di legno eliminare con un coltello il grasso in eccesso.
Salare e pepare le pareti interne.
Tagliare la parte superiore dell'aglio e porla nella cavità del pollo insieme al mazzetto di origano.
Legare con uno spago da cucina le cosce del pollo.
Mettere il pollo sulla griglia del barbeque.
Spennellare il pollo di tanto in tanto con l'olio di oliva e proseguire la cottura per circa 1 ora.
Assicurarsi della perfetta cottura:
punzecchiare il pollo con una forchetta, se il succo che ne esce è chiaro, significa che il pollo è ormai cotto.
Prima di servirlo in tavola, togliere la testa di aglio dal suo interno, dividerla a spicchi e servire il pollo in tavola con qualche spicchio di aglio.

Filetti di merluzzo con pomodoro




















Ingredienti per 4 persone:

500 gr di filetti di merluzzo
4 cucchiai di passata di pomodoro
farina q.b
vino bianco q.b
5-6 cucchiai di olio EVO
olio per friggere q.b
aglio
prezzemolo
origano
sale e pepe


Infarinare i filetti di merluzzo.
Friggere i filetti  in olio per frittura finchè non saranno appena dorati.
Mettere i filetti in un piatto con carta assorbente.

In un tegame piuttosto capiente, in modo che poi i filetti restino uno accanto all'altro senza sovrapporsi in quanto si romperanno facilmente, soffriggere l'olio extravergine con 3 spicchi di aglio tritato.
Aggiungere la  passata di pomodoro.
Salare, pepare.
Aggiungere l'origano a piacere.
Cuocere il pomodoro circa 10 minuti.
Quando il sugo è pronto, aggiungere i filetti di merluzzo, dovranno essere coperti dal sugo.
Spruzzare con un pò di vino bianco.
Cuocere ancora qualche minuto con il coperchio.
Se il sugo tira troppo aggiungere un poco di acqua.
Prima di servire cospargere con prezzemolo tritato.

A piacere durante la cottura si possono aggiungere anche capperi e/o olive nere.

Frigitelli in padella





















Ingredienti per 2 persone

500 gr di frigitelli
2 cucchiai di olio Evo
sale


Eliminare il picciolo tagliando l'estremità del peperone e togliere i semi interni.
     Mettere in una padella antiaderente con l'olio.
     Accendere il fuoco e coprire con un coperchio, appena iniziano a sfrigolare aggiungere il sale e mescolare bene.
Coprire e cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti.   



 


Una volta appassiti, scoperchiare, far andare a fuoco vivo e cuocere ancora qualche minuto mescolando.
     Regolare eventualmente di sale.

     Si possono servire come contorno di piatti a base di carne o anche pesce.

Filetto alla Wellington. (Beef Wellington) .Versione di Gordon Ramsay























Ingredienti per 6 persone

un buon filetto di manzo di circa 1kg
3 cucchiai di olio d'oliva
250g di funghi misti

1 cipolla tritata50g di burro
1 grande rametto di timo fresco
100ml di vino bianco secco
12 fette di prosciutto
500g di pasta sfoglia
un po 'di farina, per spolverare
2 tuorli d'uovo sbattuto con 1 cucchiaino di acqua


Scaldare il forno a 220C / 200C ventilato / gas 7 
Mettere  il filetto di manzo 1 kg su una teglia, spennellare con olio 1 cucchiaio di oliva e condire con pepe.
Cuocere per 15 minuti. 
Quando la carne è cotta a proprio piacimento, togliere dal forno a raffreddare, poi raffreddare in frigo per circa 20 minuti.

Mentre la carne si raffredda, tritare  i funghi il più finemente possibile in modo da avere la consistenza di pangrattato grossolani. È possibile utilizzare un robot da cucina per fare questo, ma  in modo che non diventino un impasto


Mettere  2 cucchiai di olio d'oliva e 50 g di burro in una grande padella con la cipolla e friggere i funghi su un fuoco medio

Aggiungere anche  1 grande rametto di timo fresco  e cuocere per circa 10 minuti mescolando spesso
Versare sopra il vino bianco secco e far cuocere per circa 10 minuti fino a quando è stato assorbito tutto il vino. (La miscela dovrebbe mantenere la sua forma quando si muove)
Rimuovere il composto di funghi dalla padella per raffreddare ed eliminare il timo.

Sovrapporre due pezzi di pellicola trasparente su un grande tagliere. 

Posare 12 fette di prosciutto sulla pellicola trasparente, leggermente sovrapposte, in doppia fila.
Stendere metà del composto di funghi sopra il prosciutto, poi mettere sopra il filetto su di esso e diffondere la restante salsa di funghi sopra. 
Utilizzare i bordi della pellicola trasparente per disegnare il prosciutto attorno al filetto, poi stenderla in una forma di salsiccia, torcendo le estremità della pellicola trasparente per stringerlo.
Raffreddare il filetto mentre si tira la sfoglia.

Spolverate la superficie di lavoro con un po 'di farina . 

Stendere un terzo della confezione 500g di pasta sfoglia (18 x 30cm) e porla su una teglia antiaderente. 
Stendere il resto della confezione 500g di pasta sfoglia  (circa 28 x 36 centimetri). 

Srotola il filetto dalla pellicola trasparente e metterlo nel centro della striscia più piccola di pasta. 

Sbattere i 2 tuorli con 1 cucchiaino di acqua e spennellare i bordi della pasta, e la parte superiore e sui lati del filetto avvolto. 
Usando un mattarello, sollevare con attenzione  il più grande pezzo di pasta sopra il filetto, premendo bene ai lati. 
Sigillare il bordo con il manico di una forchetta o un cucchiaio.
Glassare tutto con più tuorlo d'uovo e, utilizzando il dorso di un coltello, segnare il manzo Wellington con linee diagonali lunghe facendo attenzione a non tagliare la pasta.
Raffreddare per almeno 30 minuti e fino a 24 ore.

Scaldare il forno a 200ºc/ 180º ventilato/ ga 6

Spennellare il Wellington con un pò di tuorlo d'uovo e cuocere fino a doratura (circa 30 minuti). La pasta dovrà essere croccante.
Lasciare riposare per 10 minuti prima di servire a fette spesse.

Pasta da pane classica

Ingredienti per il panetto di lievito:


25 gr di lievito di birra
100 ml di acqua tiepida
1 cucchiaio scarso di zucchero ( si può sostituire con miele o malto d'orzo)
3 cucchiai di farina
2 cucchiai di farina manitoba o di farina di grano duro 

Ingredienti per il pane:                                                                                                                           

300 gr di farina   
200 gr farina manitoba                                                                                                                          
150 ml di acqua 
2 cucchiaini di sale
olio Evo                                                                                                                                                                                                                                                                       
Sciogliere il lievito di birra con i 100 ml di acqua tiepida, (35º in inverno, 20º in estate)
aggiungere 1 cucchiaio scarso di zucchero i 3 cucchiai di farina 0 e 2 cucchiai di farina manitoba.
Mescolare bene.
Formare un panetto morbido e lasciarlo lievitare coperto con una pellicala per 2 ore.
Versare 300 gr di farina 0 e 200 gr di farina manitoba a fontana su una spianatoia, fare un incavo al centro.
Sui bordi fare una piccola fossetta dove si mette il sale, il quale non deve mai sciolto insieme al lievito perchè questo ritarderebbe il
processo di lievitazione.
Iniziare a impastare.
Mettere nell'incavo 150 ml di acqua.
Aggiungere al centro anche il panetto lievitato.
Lavorare per almeno 10 minuti incorporando man mano la farina
dai bordi e sollevando la pasta e ripiegandola verso il centro.
Schiacciare più volte l'impasto con il palmo della mano e batterlo     sul piano di lavoro per rendere la pasta più elastica e resistente.
Formare una palla.
Metterla in una ciotola unta di olio.
Praticare un taglio a croce sulla superficie.
Coprire con un telo o con un foglio di pellicola per alimenti e farlo lievitare in un luogo tiepido per almeno 2 ore, finchè non sarà raddopiato il volume.
A questo punto la pasta è pronta e la si può usare per la ricetta che si vuol eseguire.
Per fare il pane modellare la pasta in pagnotte della dimensione e forma che si desidera.
Far lievitare ancora un'ora circa finchè non si è formata una leggera crosta superficiale.
Capovolgere le forme di pane, incidere a x con un coltello.
Collocare su una teglia con carta da forno.
Infornare a 240º fin quando non saranno ben dorate.



Per far sì che a fine cottura la base del pane non accumuli umidità a causa del vapore interno, mettere la pagnotta appena sfornata a raffreddare su una gratella leggermente rialzata dal piano d’appoggio, cosicché il vapore possa agevolmente defluire.

Fonte : Donnamoderna.com
       

       








Zuppa fredda di ciliege (o frutti di bosco) con crema allo yogurt

                                         
foto da fioridizucca.blogspot.it







Ingredienti

700 gr ciliege senza nocciolo ( o frutti di bosco)
20 gr zucchero + 20 gr
scorza di limone tritata
100 ml vino bianco
20 ml acqua
2dl panna montata
300 gr di yogurt greco






Far riposare le ciliege con 20 gr di zucchero e la scorza di limone tritata per 30 minuti.
Far bollire 100 ml di vino bianco con 20 gr di zucchero e 20 ml di acqua.
Far ridurre a metà.
Unire le ciliege e cuocere 20 minuti.
Amalgamare 2 dl di panna montata con lo yogurt greco.
Distribuire le ciliege fredde e la crema nei bicchieri.
Tenere in frigo 30 minuti.


Strudel di ciliege e pistacchi



Ingredienti

Per la pasta dello strudel:

220 gr di farina
100 gr di acqua tiepida
25 gr. di olio di semi
1 uovo

In alternativa si può comprare 1 confezione di pasta sfoglia rettangolare pronta già stesa (230gr.)


1kg di ciliege denocciolate
150 gr  di zucchero 
1 limone
80 gr di biscotti secchi
cannella in polvere facoltativa
50 gr pistacchi spellati e tritati
burro qb
1 tuorlo
30ml di latte
zucchero a velo


Impastare la farina con acqua, olio e l'uovo, ottenendo un impasto liscio e omogeneo e farlo riposare poi un 30 minuti.
Stendere quindi l'impasto cercando di renderlo il più fino possibile con un mattarello.
Appoggiare la pasta tirata su di un canovaccio.

Lavare le ciliege eliminare piccioli e noccioli.
grattugiare la scorza del limone e spremere il succo.
Cuocere le ciliege con lo zucchero e il succo di limone per 7-8 minuti.
Unire la scorza.
Spegnere e lasciar raffreddare bene.
Frullare i biscotti con un mixer e tostarli nel burro.
Unire i pistacchi e i biscotti alle ciliege.

Distribuire sopra la pasta sfoglia il composto di ciliege (deve essere asciutto) e lasciare 3-4 cm liberi ai bordi.
A questo punto arrotolare il piu stretto possibile.
Sigillare bordi ed estremità.
Porre su una teglia con carta da forno.
Spennellare la superficie con il tuorlo sbattuto nel latte.
Cuocere in forno caldo a 200º per 20-25 minuti.
Servire tiepido con lo zucchero a velo.

Consiglio:
si può accompagnare con crema Chantilly.

Clafoutis di tradizione alle ciliege



























Ingredienti 

600 gr. di ciliege mature 
150 gr di farina di mandorle
80 gr farina 00
3 uova 
100 gr. di zucchero
3,5 dl di latte o panna
50 gr di burro + una noce per la tortiera
1-2 cucchiai di rum (facoltativo) o kirsch
zucchero a velo vanigliato
sale

Preriscaldare il forno a 180º.
Inburrare una padella in ghisa o  una tortiera di ceramica a bordi bassi e ondulati da 28cm.
Sgusciare 2 uova e separare gli albumi dai tuorli.
Lavare le ciliege, eliminare il picciolo di alcune, asciugarle e disporle sul fondo della tortiera.
Fare fondere il burro a bagnomaria in un pentolino.
Mescolare i 2 tipi di farina con lo zucchero e un pizzico di sale.
Incorporare l'uovo intero rimasto e quando sarà ben amalgamato unire i 2 tuorli.
Unire infine il burro fuso, il latte e il rum.
Amalgamare bene il tutto.
Montare a neve i 2 albumi tenuti da parte e incorporarli al composto.
Quando la pastella ottenuta sarà densa e omogenea versarla sulle ciliege nella tortiera.
Infornare per 15 minuti a 180º.
Abbassare la temperatura del forno a 150º e continuare la cottura per altri 20 minuti, fino a quando la superficie del dolce sarà gonfia e dorata (se dovesse scurire troppo in fretta coprire con un foglio di carta di alluminio a metà cottura).
Spolverizzare con lo zucchero a velo e sevire tiepido o freddo, portarlo in tavola nella ortiera e porzionandolo con un grosso cucchiaio.

Lonza con salsa verde



Ingredienti per 4 persone

700 gr di lonza
80 gr di olive verdi
1 ciuffo di prezzemolo
2 cetriolini sott'aceto
1 cucchiaio di capperi sott'aceto
2 filetti di acciuga sott'olio
1 limone
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d'aglio
olio evo
sale e pepe

Cospargere di sale e pepe il pezzo di lonza.
Far rosolare la carne con 3 cucchiai di olio, girandolo in modo che prenda colore su tutti i lati.
Bagnarlo con metà del vino bianco, abbassare la fiamma.
Aggiungere l'aglio schiacciato.
Coprire il recipiente e cuocere per 1 ora e mezza girando la carne e bagnandola di tanto in tanto con il vino rimasto.
Togliere l'arrosto dal fuoco e lasciarlo raffreddare completamente, quindi tagliarlo a fette sottili.
Tritare il prezzemolo con i cetriolini, la scorza di limone, i capperi, le acciughe e le olive snocciolate.
Unire 5 cucchiai d'olio, sale e pepe e versare la salsa sull'arrosto.

Si può conservare chiudendo l'arrosto in un contenitore ermetico, si può tenere in freezer anche 2 mesi.
Al momento che si vuol usare farlo scongelare a temperatura ambiente e fare la salsa al momento.